Giovani, Scuola, Comunità. Il nostro agire per creare valore sociale

Il “care business” di Beate Vivo Farm

Sin dalla fondazione Beate Vivo Farm ha adottato la postura della C-Corp (Impresa-Comunità) che attiva con intenzionalità relazioni di reciprocità, di collaborazione e di cooperazione con i livelli istituzionali e con le forme di cittadinanza attiva per creare valore condiviso. Uno dei primi progetti avviati è lo svolgimento di un’indagine sui giovani costruita assieme a loro.

Lo scorso autunno, infatti, sotto la guida di Luca Romano direttore di LAN Local Area Network è stato avviato un percorso laboratoriale che ha visto protagonisti studenti e studentesse dei Licei Economico-sociali delle classi 4a AE del LES del Fogazzaro di Vicenza, 4a ASE e 4a BSE del Quadri di Vicenza e 3a BES del Brocchi di Bassano del Grappa, supportati dai propri docenti.

Ne è uscita la formulazione dell’indagine “Le relazioni con il futuro attraverso gli occhi dei giovani” che in questi giorni viene sottoposta nei tre Licei coinvolti e in due Centri professionali. Si tratta di un primo test campione, che coinvolge esperti di ARC – Centre for the Anthropology of Religion and Cultural Change – dell’Università Cattolica di Milano, Iusve e Team sul disturbo alimentare dell’Ulss 8 Berica, i cui risultati saranno molto utili per sottoporre l’indagine su una scala territoriale più ampia all’inizio del prossimo anno scolastico.

A conclusione di questa prima tappa del percorso il prossimo 6 giugno saranno presentati i risultati emersi dal primo campione del sondaggio e che saranno poi rilanciati all’interno di “Relazionésimo 2030 – Expo Summit delle Relazioni” in programma alla Fiera di Vicenza dal 15 al 17 luglio 2022.

L’iniziativa ha trovato l’adesione della Fondazione di Comunità Vicentina per la Qualità della Vita, della Consigliera di Parità della Provincia di Vicenza, di Vicenza Valore Comunità e di Generatività.it (ecosistema della generatività sociale) e con il progetto da essa promosso “Prossima Generazione”.

CONDIVIDI

Iscriviti alla Newsletter