Ambasciatori di progetto
Beate Vivo Farm

È un gruppo selezionato di imprenditori (fino a un massimo di 12) che condividono senso, finalità e visione del progetto Beate Vivo Farm e che mettono a disposizione la loro storia, il loro know-how, la loro esperienza in un “tavolo di lavoro”, affiancati dal supporto scientifico del «Comitato di Indirizzo».

Il loro compito è definire le linee guida iniziali sui progetti – promossi o sostenuti dalla Farm – che favoriscono lo sviluppo, l’attivazione e la compartecipazione a iniziative industriali di «economia felice»: progetti radicati nel territorio e orientati alla creazione di valore condiviso, capaci di generare un impatto positivo di natura sociale, ambientale e governativa, con una spiccata attenzione alla valorizzazione del bene e dei beni comuni (materiali e immateriali).

L’«educare» e il «prendersi cura» definiscono l’approccio che indirizza la capacità imprenditoriale nel creare sviluppo economico coesivo grazie alle collaborazioni avviate con scuole, università, istituzioni, centri di ricerca e organizzazioni sociali. Gli «Ambasciatori di progetto» supportano lo sviluppo di Beate Vivo Farm divulgandone e sostenendone le attività.

  • Essere «parte» di un tavolo di confronto qualificato, finalizzato a progettare e a ispirare la «società» del cambiamento in cui esperienza, conoscenza e spirito di innovazione guidano le idee e i progetti di Beate Vivo Farm.
  • Avviare un dialogo che, attraverso l’impegno concreto, attivi progetti d’impresa orientati all’«economia felice».
  • Essere pionieri dell’era del Relazionésimo e della prospettiva di Impresa-Comunità aprendo nuove opportunità e relazioni tra forze economiche, sociali e ambientali.
  • Elaborazione di linee guida per progetti d’impresa, di educazione e di cultura dell’economia coesiva.
  • Valutazione e selezione di progetti d’impresa diretti o compartecipati.
  • Condivisione di know-how tra i partecipanti al tavolo.
  • Dialogo con il Comitato di Indirizzo e avvio di ricerche su temi di interesse socioeconomico.

Iscriviti alla Newsletter